Gen 14 2011

Faq

Pubblicato da

Per vedere i video a schermo intero

Fate partire il video normalmente quindi premete nella barra inferiore dove vi sono gli strumenti di visualizzazione su You Tube, si aprirà la pagina di YouTube contenente il video a questo punto sempre nella barra inferiore degli strumenti premete su Full Screen ed il video vi apparirà a tutto schermo.

Oppure più semplicemente premete sul titolo del video nella sua parte superiore, si aprirà automaticamente la pagina di YouTube ed a questo punto potete ingrandire il video fino a tutto schermo selezionando l’apposito strumento nella sua barra inferiore.

Devo inserire un nuovo indicatore quali sono i suoi settaggi?

Tutti gli indicatori disponibili nei vari tools o programmi di Analisi Tecnica devono seguire la formula per le Medie Mobili Semplici eccetto l’indicatore della HMA (Hull Moving Average) che segue invece una diversa formula.La formula generale è la seguente:

(lunghezza ciclo (in ore) / 2) * 60 / time frame; questa vale per i grafici intraday mentre per grafici daily la formula diventa:

(periodo in giorni) / 2

In pratica se voglio settare l’indicatore sul ciclo Tracy sul grafico a time frame a 30 minuti la formula diventa la seguente:

(64 / 2) * 60 / 30 = 64 periodi.

Per la HMA invece dovrò usare tutta la lunghezza del ciclo e non la sua metà la formula sarà:

64 * 60 / 30 = 128 periodi.

Mentre se voglio settare l’indicatore sul grafico daily sempre del ciclo Tracy avrò:

8 / 2 = 4 periodi

Per la Hma diventa:

8 periodi

Una variante è data dall’indicatore Macd che usa tre variabili in pratica esso, sempre nel caso del ciclo Tracy a time frame a 30 minuti avrà questi settaggi:

16 – 64 – 64.

Quali Medie Mobili Semplici usare?

Vi sono due possibilità, una volta calcolata la Media Mobile Semplice rappresentativa del ciclo in esame con la formula vista in precedenza possiamo inserire o una media mobile a metà del periodo precedente oppure una media mobile ad 1/4 del periodo precedente in pratica avendo calcolato a 64 periodi la media mobile semplice relativa al ciclo Tracy si può aggiungere una a 32 periodi oppure una a 16 periodi.

La prima soluzione sarà meno reattiva ma con meno falsi segnali mentre, la seconda soluzione è più reattiva ma comporta più falsi segnali.

L’incrocio al rialzo fra le due medie mobili 32 – 64 oppure 16 – 64 determinerà la ripartenza di un nuovo ciclo Tracy sul minimo più basso prima del loro incrocio, l’incrocio al ribasso fra le due medie mobili 32 – 64 oppure 16 – 64 determinerà la fase di chiusura del ciclo con il suo massimo formatosi nel massimo più alto prima dell’incrocio.

Quando un ciclo inverte la sua tendenza ?

La risposta va divisa in due sezioni in base alla posizione ciclica del ciclo stesso; se ci troviamo nella sua prima parte (primo ciclo Tracy-1) bisognerà monitorare i cicli di 2 ordini inferiori in pratica se lavoriamo sul ciclo Tracy bisognerà monitorare i cicli Tracy-2 quando smetteranno di avere massimi e minimi crescenti abbiamo una buona probabilità che il ciclo ha invertito la sua tendenza.

Se invece ci troviamo nella sua seconda parte (2° ciclo Tracy-1) allora bisognerà monitorare i cicli di 3 ordini inferiori i giornalieri, quando smetteranno di avere massimi e minimi decrescenti con buona probabilità il ciclo è giunto alla sua conclusione e si appresta a partire il nuovo ciclo.

Quando si innesca una sequenza rialzista/ribassista?

Una sequenza rialzista si innesca quando un ciclo forma un minimo finale superiore a quello di partenza ed il suo massimo viene poi violato dal massimo del ciclo seguente.

Una sequenza ribassista si innesca quando un ciclo forma un minimo finale inferiore a quello di partenza ed il massimo del ciclo seguente non riesce a violare il massimo del ciclo precedente.

Quando una sequenza rialzista/ribassista si interrompe ?

Una sequenza rialzista viene interrotta quando un ciclo forma un minimo inferiore a quello della sua partenza (in pratica è il primo ciclo al ribasso) ed il massimo del ciclo seguente è inferiore al massimo del ciclo ribassista precedente .

Una sequenza ribassista si interrompe quando un ciclo forma il suo minimo superiore al minimo di partenza (in pratica primo ciclo rialzista) ed il massimo del ciclo seguente è superiore al massimo del ciclo rialzista precedente.

Come si opera con l’analisi ciclica?

La prima cosa da fare è decidere su quale ciclo si vuole operare una volta fatta questa scelta che nel nostro caso sarà sul ciclo Tracy si faranno due sole operazioni; una al rialzo sfruttando la fase up del ciclo ed una al ribasso sfruttando la fase down del ciclo.

A questo punto l’ingresso long andrà posizionato alla partenza del ciclo Tracy in pratica quando dopo una sequenza di cicli giornalieri ribassisti si forma il primo ciclo giornaliero rialzista,  il punto d’ingresso andrà posizionato alla violazione del suo massimo ( questa è una tecnica poi potete usarne altre) ma, l’importante è capire quando siamo in prossimità della ripartenza del nuovo ciclo Tracy in modo di avere un’entrata abbastanza tempestiva e vicina al suo minimo di partenza. Una volta entrati correttamente con uno stop-loss iniziale sotto al minimo di partenza del ciclo Tracy dobbiamo decidere in che punto del ciclo uscire dalla nostra operatività. Per fare questo dobbiamo accertarci in che punto si trova il nostro ciclo Tracy rispetto al suo ciclo superiore Tracy+1. Se esso è il primo molto probabilmente siamo in un ciclo Tracy rialzista perciò il suo massimo averrà nel suo 2° ciclo Tracy-1 se, invece, è il 2° ciclo Tracy del Tracy+1 molto probabilmente siamo in presenza di un ciclo Tracy ribassista con il massimo nel suo 1° ciclo Tracy-1. Quindi nel primo caso lo stop profit andrà posizionato inzialmente sotto al minimo del 1° ciclo Tracy-1 e poi andrà spostato in trailing sotto ad ogni minimo di giornaliero. Nel secondo caso invece lo stop profit andrà posizionato subito sotto al minimo del primo ciclo Tracy-2 quindi spostato in trailing sotto ad ogni minimo di giornaliero seguente.

Per la fase down invece l’operatività sarà la seguente; una volta che si sarà interrotta la sequenza rialzista sui cicli giornalieri quindi con un primo giornaliero ribassista si attenderà il massimo del giornaliero seguente e, se sarà inferiore al massimo del giornaliero precedente farà scattare l’ingresso short con lo stop-loss sopra al massimo. L’uscita dall’operatività short avverrà o quando si formerà un primo giornaliero al rialzo quindi con il suo minimo finale superiore al suo minimo di partenza in quel punto si chiuderà l’operatività short, oppure quando il massimo del giornaliero precedente (dove si sposterà in trailing i vari stop profit) verrà violato.

Questa è la tecnica base operativa per lavorare con i cicli ovvio che poi potete variarla a vostro piacere ed in base alle vostre esigenze operative.

Come si inserisce l’indicatore Battleplan nel software Metatrader4?

Visto che molti di voi trovano un pò di difficoltà nell’inserire questo indicatore in Metatrader spiego passo per passo le operazioni che bisogna compiere per il suo corretto plottaggio.

Supponiamo di volere rappresentare il ciclo Tracy tramite il Battleplan su di un grafico intraday a 30 minuti:

grafico

Le prime operazioni da compiere prima di procedere al suo inserimento sono quelle di segnare per primo il valore inferiore e superiore della scala verticale a destra del grafico che nel nostro esempio corrispondono a 21699 ed a 22749.

La seconda operazione è quella di segnare giorno, mese, anno, ora e minuti della candela del minimo da cui vogliamo fare partire il nostro indicatore, nel nostro caso è 31/01/2011 – 9:30.

A questo punto abbiamo tutti i parametri che ci servono per tarare correttamente il nostro indicatore Battleplan bene procediamo dal menu Inserisci selezioniamo Indicatori e quindi Personalizza poi selezioniamo il Battleplan a video comparirà la maschera per i settaggi:

grafico

Procediamo con la loro taratura:

year = 2011

month = 1

day = 31

hour = 9 lasciare al valore zero se si usa un grafico daily

minute = 30 lasciare al valore zero se si usa un grafico daily

Ecco la schermata precedente con i nuovi settaggi:

grafico

Proseguiamo:

inf = qui dobbiamo inserire un valore superiore a quello che abbiamo rilevato sulla scala verticale a destra del grafico che corrisponde a 21699 quindi proviamo ad inserire 21750 eventualmente lo sistemeremo meglio dopo

sup = qui invece dobbiamo inserire un valore leggermente inferiore a quello della scala verticale che corrisponde a 22749 quindi proviamo con 22650

cyclelength = qui dobbiamo inserire la lunghezza del nostro ciclo tenendo presente che l’indicatore è tarato sull’ orario perciò il valore immesso andrà in questo caso essendo un grafico a 30 minuti raddoppiato in pratica la lunghezza standard di un ciclo Tracy è di 64 ore ma, essendo plottato su di un grafico a 30 minuti la sua lunghezza diventerà di 128 ore

trend = lo lasciamo al valore zero; un valore positivo porta il ciclo al rialzo, un valore negativo porta il ciclo al ribasso, probabilmente bisognerà poi risettare i parametri inf e sup.

Ncicli = lo lasciamo al valore 2 in pratica in questo parametro si dovrà inserire il valore 2 se siamo su di un ciclo normale a 2 tempi cioè in questo caso con 2 cicli Tracy-1 oppure inserire il valore 3 se ci troviamo su di un ciclo a 3 tempi quindi con 3 cicli Tracy-2/Tracy-1.

Ecco quindi la maschera dei parametri con i restanti settaggi:

grafico

A questo punto rimane un’ultima operazione prima di dare l’OK per inserire il nostro indicatore ed è quella di dargli un colore desiderato perciò premere in alto sull’etichetta Colori e selezionare il colore desiderato qui si può anche modificare sia lo spessore della linea di rappresentazione del Battleplan che lo stile della linea stessa ecco la tabella relativa:

grafico

A questo punto basta premere su Ok ed il nostro indicatore verrà plottato sul grafico:

grafico

Eccolo, a questo punto potete se lo desiderate modificare i parametri inf o sup se per caso avete inserito dei valori troppo alti oppure troppo bassi semplicemente cliccando con il tasto destro quando il cursore è sopra alla linea del Battleplan quindi selezionando Proprietà per fare ricomparire la tabellina dei parametri vista in precedenza e da qui modificare i valori desiderati.

Se per caso avete sbagliato qualche cosa e l’indicatore non compare a video per potere modificare i suoi parametri oppure per cancellarlo definitivamente basterà cliccare con il tasto destro del mouse su una parte libera del grafico quindi selezionare Lista Indicatori, a video comparirà la lista completa di tutti gli indicatori che si stanno utilizzando scegliere Battleplan cliccandoci sopra quindi Modifica e comparirà la tabella dei parametri.

grafico

Questi sono tutti i passaggi si fa più in fretta a farli che a leggerli.

Come visualizzare i CFD (futures) con Metatrader?

Alla prima installazione di Metatrader la lista visualizzata sulla destra del grafico non visualizza i Cfd ma solo il Forex per poter quindi implementare anche i futures basta seguire questi semplici passaggi:

grafico

Cliccare con il tasto destro del mouse sulla voce Simbolo della lista a destra quindi selezionare Mostra tutto:

grafico

grafico

Ecco la lista aggiornata con i Cfd.

Come si salvano i Formati (Template)?

Una buona utilità di Metatrader è la possibilità di salvare il o i grafici costruiti in formati in pratica tutti gli indicatori, oscillatori, colori ed i vari studi possono essere salvati in modo di recuperarli in brevissimo tempo nel caso succedesse qualche guasto al computer.

Vediamo la procedura; una volta creati i nostri grafici con tutti gli indicatori che ci servono ed eventuali studi basta cliccare con il tasto destro del mouse su di una parte libera del grafico stesso quindi selezionare la voce Formato poi Salva Formato:

grafico

A questo punto basterà dire al programma dove andrà salvato il nostro formato per averlo definitivamente salvato, l’unico problema è che non verrà salvato il time frame del grafico perciò è buona regola magari inserirlo nel nome del file del formato.

Ripetere questa procedura per eventuali ulteriori grafici.

Come si carica un Formato (Template) precedentemente salvato?

In caso di mal funzionamento di Metatrader oppure del computer stesso è possibile in tempi brevissimi ripristinare i nostri grafici caricando i vari formati precedentemente salvati.

Ecco la procedura; cliccare con il tasto destro del mouse in una parte libera del grafico poi selezionare la voce Formato quindi Carica Formato:

grafico

A questo punto individuare la cartella sul nostro computer che contiene il o files dei formati e caricarlo, cambiare eventualmente il time frame del grafico ed il nostro lavoro è terminato.

Ripetere la procedura per tutti i grafici desiderati.

Come si aggiunge la Media Mobile all’indicatore della Velocità con Metatrader?

Una volta inserito l’indicatore della Velocità e tarato i suoi settaggi per il ciclo da monitorare per aggiungere la sua Media Mobile Semplice bisogna seguire questi passaggi:

  1. Dal menu Visualizza selezionare l’opzione Navigatore.
  2. Dalla tabella che comparirà a sinistra tenere premuto il pulsante sinistro del mouse sul quadratino giallo alla sinistra dell’indicatore Moving Average
  3. Trascinare l’indicatore sul grafico della Velocità e rilasciare il pulsante del mouse
  4. A questo punto comparirà la schermata per il settaggio della MM inserire nel campo Periodo il periodo pari alla metà di quello della Velocità
  5. Inserire nel campo Applica A il settaggio Previous Indicators Data oppure First Indicators Data come da immagine sotto

grafico

Questa procedura vale per tutti le volte che si vogliono aggiungere indicatori che non lavorano sui prezzi per esempio se inserisco un indicatore di Momentum e poi voglio aggiungere una sua MM devo eseguire questa procedura.

Come Rinnovare la Demo di Metatrader

Quando la demo è scaduta Metatrader lo segnala con una mancata connessione al suo server, per poterla rinnovare premere sul menu File quindi selezionare l’opzione Apri un Conto, potete tranquillamente mantenere i vostri vecchi dati già inseriti quindi seguire la procedura guidata.

Come Esportare i dati in formato Excel con Metatrader

Per prima cosa aprire il grafico dell’indice e con il time frame desiderato poi selezionare dalla voce dei menu File l’opzione Salva come quindi nella casella Salva in selezionare la cartella in cui si desidera salvare i dati, assicurarsi che nella casella Salva come vi sia la digitura Ascii Text (*csv) ed infine immettere il nome che si vuole attribuire al file di dati nella casella Nome file dopo di che premere sul pulsante salva ed avremo così il file in formato testo csv perfettamente compatibile con Excel.

 

Commenti disabilitati




I commenti sono chiusi.